La storia dell'associazione

In Svizzera come nella maggior parte dei Paesi europei l'offerta di proposte educative rivolte a bambini e ragazzi nell'ambito dell'arte è carente. Per questo, già da anni e da più parti, è nata  l'esigenza di una rete di collegamento a livello svizzero che consentisse a coloro che credono nella necessità di un un potenziamento delle offerte formative nel campo dell'arte la possibilità di lavorare in comune anziché battersi in solitudine.

L'idea di creare un'associazione svizzera che fungesse da rete di collegamento risale al 2000. Ueli Müller, allora direttore del corso propedeutico della Schule für Gestaltung und Kunst di Zurigo,organizzò un convegno dal titolo “Disegnare, dipingere, girare un video. Corsi di educazione alla pratica artistica per bambini e ragazzi - una realtà in Finlandia, un postulato in Svizzera.” Il tema suscitò un vasto interesse, e in vari luoghi vennero messi a punto nuovi progetti rivolti ai più giovani.

Nel 2006 i membri fondatori di Basilea, Coira e Zurigo hanno iniziato a lavorare alla creazione dell'Associazione kkj, che l'anno successivo ha potuto essere iscritta nel registro di commercio svizzero. Si è così compiuto un importante passo in direzione di un riconoscimento sociale dell'esigenza di una formazione culturale per giovani e bambini e di una loro partecipazione attiva alla vita artistica e culturale, come postulato dalla Convenzione ONU sui diritti dei bambini.